LA CELLULITE

04/05/2020
Cellulite

La cellulite è il più comune inestetismo della pelle, si manifesta quando la microcircolazione sanguigna viene compromessa, la si riconosce dal più comune effetto: la buccia d'arancia della pelle.

La cellulite è il più comune inestetismo della pelle, si manifesta quando la microcircolazione sanguigna viene compromessa facendo così soffrire il tessuto adiposo sottocutaneo. Il disturbo non si risolve nell'aspetto a buccia d'arancia della pelle, anzi, questo inestetismo è solo il campanello d'allarme di un danno al microcircolo più serio.

A seconda della gravità del disturbo, si distinguono tre tipi di cellulite:

1. Edematosa: Associata ad un edema cioè accumulo di liquidi, soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia.

2. Fibrosa: Associata a fibrosi, cioè con un aumento delle strutture trabecolari e dei setti di tessuto connettivo che ripariscono in diversi lobi il tessuto adiposo sottocutaneo. È caratterizzata da piccoli noduli non percepibili al tatto se non come rugosità sottocutanea e dalla cute a buccia d’arancia.

3. Sclerotica: Dove forma una sclerosi, così un indurimento dei tessuti associati a noduli di grandi dimensioni e placche . Può essere molto dolente.

Le cause che determinano l'insorgere della cellulite possono essere di diversa natura. Questo fastidioso inestetismo può dipendere, infatti, non solo da uno stile di vita poco sano ma anche da fattori genetici ereditari e da squilibri ormonali. Le cause più comuni sono:

  • Fattori genetici, dovuti alla tendenza più o meno marcata di accumulare tessuto adiposo;
  • Alimentazione scorretta, che può condizionare il metabolismo futuro fin da bambini;
  • Fattori ormonali, dovuti ad eccesso di estrogeni che faciltano la ritenzione idrica;
  • Assunzione di farmaci, come la pillola anticoncezionale ;
  • Stress e nervosismo;
  • Sedentarietà e scarsa attività fisica;
  • Problemi di microcircolazione.

Per avere meno problemi di cellulite bisogna essere sempre in movimento, il moto infatti aiuta a mantenere efficiente muscolatura, circolazione e metabolismo aiutando a bruciare i grassi e a prevenire la stasi circolatoria.

Alcuni trucchetti per ridurre o eliminare la cellulite:

  1. Fare esercizio fisico;
  2. Trattamenti drenanti topici (es  massaggio linfatico, pressoterapia);
  3. Creme anticellulite: esistono in commercio molti rimedi cosmetici per contrastare la cellulite, con differenti meccanismi d’azione. Le creme a base di caffeina, teobromina (contenuta nel cioccolato), teofillina (contenuta nel tè), guaranà e alghe marine sono ottime per stimolare il richiamo delle cellule adipose di riserva, e la loro metabolizzazione (lipolisi); inoltre sono largamente impiegati anche i prodotti a base di tiroxina (Somatoline buste), un ormone tiroideo che accelera il metabolismo e quindi il consumo di energia da parte dell’organismo. A questi prodotti vengono spesso associate sostanze con effetto esfoliante, i cosiddetti scrub che, con la loro consistenza granulosa, sfregano sulla pelle e rimuovono le cellule dermiche inerti, rendendo la pelle più morbida, liscia e più ricettiva all’assorbimento di creme e lozioni;
  4. Sostanze che proteggono i vasi sanguigni: creme, infusi e integratori a base d’ippocastano, edera, centella, vite rossa e mentolo sono molto utili per ripristinare il corretto funzionamento del microcircolo sanguigno e linfatico, aiutando a diminuire il senso di pesantezza a livello delle gambe, e la ritenzione idrica;
  5. ridurre le calorie assunte;
  6. bere molta acqua: nelle zone caratterizzate dalla comparsa di cellulite, sono presenti numerose cellule che attirano l’acqua; pertanto, se sono presenti liquidi in eccesso, si troveranno circondati da queste cellule. Per impedirlo, è necessario rispettare degli accorgimenti, come bere minimo otto bicchieri d’acqua al giorno, e ridurre l’apporto di sodio, evitando i cibi troppo salati;
  7. Includere più antiossidanti nella dieta: i lobuli di grasso sono ricoperti da una membrana contenente collagene. Se nell’organismo circolano radicali liberi, questi danneggeranno le pareti dei lobuli, rendendole rigide e contratte. Ciò tende a far sì che il derma e il tessuto sottocutaneo esercitino una pressione sul grasso sottostante, e la cellulite diventa maggiormente visibile. Assumendo maggiori antiossidanti, contenuti soprattutto nella frutta, si possono eliminare i radicali liberi. Si dovrebbero consumare almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura per aiutare l’organismo a combattere questo problema;
  8. ridurre le tossine: in tutte le diete dimagranti si consiglia di ridurre o abolire l’assunzione di caffè, alcool, grassi saturi, zucchero e fumo di sigarette. Ciò è altamente raccomandabile in quanto questi prodotti sono spesso responsabili del rilascio dei radicali liberi e di tossine. Per questo è importante associare sempre un depurativo anche nei trattamenti anticellulite.

Prodotti che potrebbero interessarti

Questo sito fa uso di cookie propri per migliorare la tua esperienza di navigazione e di terze parti per inviarti messaggi promozionali in linea con le tue preferenze. Se prosegui nella navigazione accetti l’uso dei cookie. Maggiori dettagli OK