Proteggere lo STOMACO

21/11/2018
bruciore, acidità, reflusso

Con i pasti abbondanti di questo periodo è facile avvertire bruciore allo stomaco ed altri sintomi collegati alla cattiva digestione. Scopri alcuni rimedi per alleviare nausea, gonfiore, dolore allo stomaco e iperacidità.

Il bruciore di stomaco è un disturbo molto diffuso tra gli adulti e non è sempre una conseguenza dei pasti abbondanti o della cattiva digestione. Di solito ostacola il riposo notturno, poiché i sintomi sono peggiorati dalla posizione distesa. Il sintomo del bruciore è collegato ad una maggiore secrezione di succhi gastrici (contenenti acido cloridrico) rispetto alla secrezione fisiologica. La loro caratteristica acidità irrita la mucosa dello stomaco o dell’esofago nel caso in cui risalgano verso l’alto passando il cardias (la valvola che divide lo stomaco dall’esofago), come tipicamente avviene in caso di reflusso gastro-esofageo. Il bruciore si accompagna a malessere nella parte bassa dell’addome, ma nel reflusso l’irritazione può arrivare anche ad interessare la gola e si può avvertire un dolore retrosternale associato a bruciore intenso.

Mentre l’acidità gastrica è un disturbo occasionale conseguente ad un pasto abbondante, il reflusso gastro-esofageo è una condizione che può dipendere da altri fattori, è più difficile recuperare le condizioni iniziali e si ripete nel tempo, diventando potenzialmente un disturbo cronico. Se si manifesta il bruciore di stomaco, alcuni rimedi antiacidi attenuano i sintomi, come nausea, gonfiore (dimeticone), dolore allo stomaco e iperacidità. I medicinali procinetici accelerano la motilità gastrointestinale e rendono più rapido lo svuotamento dello stomaco; spesso hanno anche un’attività antinausea e antiemetica, grazie alla presenza del farmaco metoclopramide. Può risultare utile anche masticare meglio il cibo e ingoiarlo più lentamente. Se, invece, i sintomi sono costanti e con intensità variabile si può trattare di reflusso gastro-esofageo, ulcera gastrica, gastrite (indotta da stati di affaticamento, ansia e stress, farmaci antinfiammatori). Anche lo stress, infatti, favorisce l’ipersecrezione gastrica alla base dei sintomi. In questi casi sono più adatti i rimedi che bloccano la risalita dei succhi gastrici e che proteggono la mucosa, con un'attività procinetica, che favorisce il transito del cibo dallo stomaco all'intestino, prevenendo il flusso verso l'esofago. Altri medicinali agiscono alla base dei meccanismi di secrezione dei succhi gastrici, interferendo con la loro produzione (gastroprotettori, antisecretori).

Proteggere lo stomaco

Gaviscon bruciore e indigestione di Reckitt Benckiser è un medicinale che neutralizza l'eccesso di acido nello stomaco (sodio bicarbonato, calcio carbonato) e forma una barriera protettiva (sodio alginato), donando sollievo dai sintomi dell'acidità e del reflusso gastro-esofageo occasionale. L’alginato è un polimero di derivazione vegetale dalle alghe e per la sua struttura chimica è in grado di formare, a contatto con l’acqua, una soluzione viscosa. Tale soluzione nello stomaco ostacola la risalita dei succhi acidi riducendo i sintomi del reflusso gastro-esofageo. Si possono assumere una o due bustine dopo i pasti e la sera prima di andare a letto, fino a quattro volte a giorno.

In caso di vomito

Dopo mangiato si avverte nausea se si è mangiato troppo, se il pasto è stato consumato troppo velocemente con deglutizione di molta aria o a causa di un’intolleranza alimentare (in assenza di altre malattie). Un problema di digestione può evolvere in vomito, quindi può essere utile Acid 5 di ÈQUI, un integratore a base di sodio e potassio citrato, con vitamine del gruppo B: riduce l'acidità gastrica e favorisce il metabolismo dei nutrienti. Si può tenere pronto per scioglierne una bustina in acqua, assumendolo nei momenti di difficoltà digestiva, riequilibrando così il primo tratto gastrointestinale.

Allentare le tensioni

L’iperacidità è collegata allo stress? Limita il più possibile le principali fonti di stress, svolgi una regolare attività fisica, allontanano stress e pensieri negativi. Inoltre, assumi Amino relax di Solgar, che aiuta ad allentare le tensioni grazie ad una miscela naturale di estratti secchi di griffonia e valeriana, con in più magnesio e vitamina B6, utili per mantenere il buonumore e favorire il rilassamento mentale. Puoi assumere una capsula al giorno con benefici sulla funzione psicologica e sulla qualità del sonno.

Prodotti che potrebbero interessarti

Questo sito fa uso di cookie propri per migliorare la tua esperienza di navigazione e di terze parti per inviarti messaggi promozionali in linea con le tue preferenze. Se prosegui nella navigazione accetti l’uso dei cookie. Maggiori dettagli OK