OLIO ESSENZIALE DI EUCALIPTO

01/11/2020
balsamico, mal di gola, suffumigi, influenza

Contro i sintomi influenzali come tosse e congestione nasale, l'olio essenziale di eucalipto è consigliato per le sue proprietà espettoranti. In più la sua diffusione nell'ambiente purifica l'aria e disinfetta gli spazi domestici. Scopri di più su questo rimedio naturale leggendo il nostro blog.

Ci troviamo nel pieno della stagione dell’influenza, il momento in cui si verifica il maggior numero di casi: è importante prepararsi ad affrontare il periodo più critico. Si può prevenire il rischio di contagio lavandosi spesso le mani e igienizzandole, cercando di limitare i contatti e facendo attenzione ai meccanismi di eventuale trasmissione, sia coprendosi naso e bocca in caso di colpo di tosse o starnuti, sia indossando la mascherina. Il clima freddo favorisce l’affollamento dei luoghi chiusi, aumentando indirettamente la possibilità di contagio e la maggior diffusione dei virus. Cosa fare in presenza di sintomi? Oltre a contattare il medico di medicina generale, cercando di rimanere a casa e attuando il distanziamento sociale, se i sintomi non sono gravi, si può far ricorso a medicinali antipiretici o antinfiammatori per contrastarli e per una rapida ripresa delle funzionalità delle prime vie respiratorie.

Un aiuto dalla natura

La pianta dell’Eucalipto rievoca profumi balsamici e rimanda ai disturbi tipici dell’influenza: tosse e congestione nasale. Le foglie di Eucalyptus globulus non sono solo un cibo amato dai koala, ma hanno preziose indicazioni terapeutiche dovute all’olio essenziale che se ne ricava: grazie all’azione espettorante, è utile contro la congestione nasale, sintomo principale di raffreddore e sinusite. Oltre all’azione mucolitica sulle secrezioni, favorendo l’espulsione del catarro in presenza di tosse, l'olio essenziale di eucalipto è suggerito nel trattamento delle infezioni della gola o che coinvolgono bronchi e polmoni per le sue proprietà benefiche su infiammazione e broncodilatazione.

Può essere utilizzato, una volta diluito, sfruttando la sua azione balsamica:

-       per un bagno caldo e inalando i vapori (dopo aver aggiunto qualche goccia di olio essenziale di eucalipto nella vasca, diluito in un olio vegetale). Inalare profumi balsamici è un’abitudine che favorisce il benessere delle vie aeree in presenza di naso chiuso e tosse. Esistono anche unguenti che si possono sia applicare direttamente sulla pelle con un massaggio a partire dai due anni di età, sia essere sciolti in acqua calda (un cucchiaio di prodotto) per poi inalarne i profumi;

-       per effettuare massaggi sul petto o sulla schiena prima di andare a dormire, diluendo 2 gocce di olio essenziale in 2 cucchiaini di olio di mandorle;

-       per via interna, diluendo una goccia di olio essenziale in un cucchiaino di miele da aggiungere in una tisana, in caso di tosse;

-       per diffusione nell’ambiente, diluito nell’acqua del diffusore, sempre aggiungendo qualche goccia di olio essenziale di eucalipto ad un olio vegetale. Basta disporre di un diffusore a ultrasuoni che generi una leggera nebulizzazione in modo silenzioso, da tenere acceso durante la notte o negli spazi dove si rimane per più tempo, come il soggiorno o la cucina. In più questo dispositivo può mantenere i corretti livelli di umidità dell’aria, soprattutto negli ambienti particolarmente caldi nella stagione fredda.

L’impiego per purificare l’aria di casa e disinfettare gli spazi domestici è tipica anche di altri oli essenziali, come limone, lavanda, menta piperita, niaouli, rosmarino, salvia, ed è consigliato alla comparsa dei primi sintomi del raffreddore, influenza, ma anche di allergia stagionale (pizzicore al naso, starnuti, lacrimazione). Bisogna evitare di utilizzare gli oli essenziali in presenza di bambini di età inferiore a un anno, se non dopo mezz’ora dalla diffusione, donne nel primo trimestre di gravidanza o che allattano, persone che hanno sofferto di convulsioni o di attacchi epilettici e persone allergiche agli oli essenziali.

Altre applicazioni terapeutiche

L’azione antisettica dell’olio essenziale di eucalipto ne suggerisce l’impiego per via interna in caso di infezioni alle vie urinarie, e in caso di candida. In ambito cosmetico, è impiegato nelle formulazioni per cicatrizzare lievi infezioni cutanee e purificare il cuoio capelluto grasso o con forfora. In caso di imperfezioni di tipo acneico sul viso e sul corpo si possono miscelare dieci gocce di olio essenziale di eucalipto globulo ad un sapone liquido o a un gel doccia per purificare la pelle.

Prodotti che potrebbero interessarti

Questo sito fa uso di cookie propri per migliorare la tua esperienza di navigazione e di terze parti per inviarti messaggi promozionali in linea con le tue preferenze. Se prosegui nella navigazione accetti l’uso dei cookie. Maggiori dettagli OK