Quali cosmetici posso applicare dopo un ritocchino al viso?

01/11/2019
chirurgia estetica, ritocco, rossori

I moderni prodotti cosmetici per il viso agiscono in sinergia con il trattamento estetico: preparano la pelle, attenuano rossori e segni nella fase successiva, e prolungano i risultati, ritardando il ricorso a una nuova seduta di trattamento. Ecco i consigli della nostra farmacista.

Il ricorso alla chirurgia estetica meno invasiva sta diventando una scelta sempre più diffusa in Italia negli ultimi anni. In realtà, l’intervento ambulatoriale non esclude il ricorso ai prodotti cosmetici, anzi. Il cosiddetto “ritocchino”, infatti, si deve accompagnare a cosmetici in grado di:

  • preparare la pelle adeguatamente rendendola idratata e morbida;
  • attenuare rossori o segni cicatriziali;
  • prolungare l’efficacia del trattamento.

I prodotti cosmetici, quindi, completano il “ritocchino”, favoriscono il rinnovamento della pelle e ne migliorano la texture: tra chirurgia estetica e cosmesi esiste una sinergia e con la pelle resa più sensibile dopo l’intervento sono indicate formulazioni dermatologiche. Il primo prodotto indispensabile è la protezione solare: la pelle sensibilizzata non deve essere esposta ai raggi UV e, se proprio risulta impossibile, deve essere applicato un filtro solare SPF50+, in particolar modo nelle zone interessate dall’intervento, per evitare la formazione di cicatrici residue. Sono sconsigliate le classiche creme idratanti con profumo, in favore di prodotti ancora sigillati e dall’elevata tollerabilità cutanea. I prodotti dermatologici suggeriti dopo l’intervento ambulatoriale per ridurre eritema, pizzicore, lenire il prurito e aumentare il comfort della pelle dopo la procedura sono le creme cicatrizzanti, emollienti, rinfrescanti e lenitive, da applicare per diverse settimane.

Cicaplast gel B5 di La Roche-Posay, crea un cerotto invisibile sulla pelle per accelerare il processo di rigenerazione cellulare. Se è necessaria una maggior azione lenitiva, oltre alla riparazione della barriera cutanea, la linea Toleriane Sensitive di La Roche-Posay preserva il microbioma cutaneo per proteggere la pelle e ridurne la sensibilità eccessiva, attenuando l’infiammazione. L'ideale per idratare la pelle fino a 48 ore, riparare la barriera cutanea e lenire le irritazioni della pelle.

Bariéderm cica crema riparatrice di Uriage procura sollievo alla cute irritata e sensibile, proteggendola e favorendo il rinnovamento cellulare, grazie a due complessi brevettati e al D-pantenolo.

Cicavit+ crema di Laboratories SVR, grazie ad uno zucchero prebiotico, favorisce la riparazione della pelle.

Neocica di Laboratoires Filorga, grazie agli estratti di mais e di alga bruna, rigenera la pelle dopo il ritocchino.

Cicalfate di Avène limita la proliferazione batterica, ripristina il comfort della pelle fragilizzata e lenisce grazie alle proprietà dell’acqua termale.

Sono ormai diventati prodotti consigliati sia dal dermatologo che dal chirurgo plastico in seguito a peeling, laser, filler e altri trattamenti estetici. I prodotti make-up dopo l’intervento estetico hanno una funzione camouflage e devono essere scelti con cura, privilegiando:

  • formulazioni prive di profumo e alcol;
  • prodotti non ancora aperti, sicuramente non contaminati, in modo da ridurre il rischio di infezioni;
  • formulazioni anallergiche e di qualità, soprattutto per il contorno occhi e le labbra.

Tra i cosmetici make-up indispensabili con azione correttiva da applicare un paio di settimane dopo l’intervento ci sono correttore, fondotinta correttore e cipria coprente della linea Bionike Defence Cover. Il correttore va applicato prima del fondotinta, scelto con una tonalità in base al colore dell’imperfezione che deve essere mascherata: arancio per coprire il blu di un livido, verde per un arrossamento o una cicatrice rosea in fase di guarigione. Il fondotinta deve avere la tonalità dell’incarnato, mentre il make-up degli occhi può distogliere lo sguardo di chi ti sta guardando dalle imperfezioni e dalle cicatrici. Dopo un filler alle labbra è meglio stendere un rossetto con ingredienti naturali e per gli occhi un mascara senz’alcol.

Per mantenere più a lungo i risultati ottenuti con l’intervento estetico è indicata la linea NCEF-Reverse di Laboratoires Filorga: i prodotti garantiscono una multi-correzione suprema per rinnovare la qualità della pelle, grazie ad un complesso rivitalizzante unico costituito da 50 ingredienti, in una concentrazione comparabile a quella di un trattamento di meso-iniezione. Post trattamento si consiglia anche Hyalu B5 siero di La Roche-Posay a base di acido ialuronico e vitamina B: ripara e rimpolpa, rallentando la comparsa delle rughe.

In parafarmacia puoi sempre affidarti ai nostri consigli e alla sicurezza dei prodotti cosmetici in assortimento!

Prodotti che potrebbero interessarti

Questo sito fa uso di cookie propri per migliorare la tua esperienza di navigazione e di terze parti per inviarti messaggi promozionali in linea con le tue preferenze. Se prosegui nella navigazione accetti l’uso dei cookie. Maggiori dettagli OK