ACICLOVIR

21/06/2019
herpes labiale, antivirale, vescicole

All'insorgenza dei primi sintomi dell'Herpes labiale non abbatterti, ma corri ai ripari applicando sulla zona interessata un trattamento antivirale. Per saperne di più leggi il nostro blog.

Ai primi sintomi di fastidio e pizzicore alle labbra o nella vicina zona perilabiale si è già rassegnati, perché molto probabilmente di tratta di Herpes labiale! Troppo sole, troppo stress fisico o mentale, sbalzi ormonali e infezioni batteriche sono tra le condizioni che ne favoriscono l’insorgenza. La soluzione migliore non è scoraggiarsi subito, ma affrontare il prima possibile i sintomi con un farmaco antivirale. L’Herpes labiale è, infatti, un'infezione virale da Herpes simplex, con cui si può essere venuti a contatto in giovane età senza manifestare i sintomi. Il virus, poi, rimane latente insediandosi nelle terminazioni sensitive in prossimità delle labbra, per riattivarsi e diventare visibile, in opportune circostanze, con le inconfondibili vescicole tonde ripiene di liquido, prurito e pizzicore nella sede dell’eruzione. Dopo la guarigione, il virus torna nello stato latente nell’organismo, ma si possono prevenire le recidive rafforzando le difese immunitarie con un integratore alimentare a base di echinacea o papaya fermentata, e proteggendo le labbra dal sole con uno stick SPF50+. Come rimedio omeopatico, Vincetoxicum hirundinaria è indicato per stimolare le difese dell'organismo in tutte le forme di influenza di origine virale, soprattutto nella fase iniziale ed in prevenzione.

Aciclovir in crema è il più conosciuto trattamento farmacologico da applicare localmente per la cura dell’Herpes labiale: grazie all’azione antivirale, contrasta la proliferazione del virus. Esistono anche farmaci di più recente scoperta appartenenti alla stessa famiglia come il penciclovir: è meno potente di aciclovir, ma è in grado di concentrarsi maggiormente nelle cellule e rimanervi più a lungo per un’efficacia finale maggiore. Anche cerottini specifici con idrocolloide circoscrivono le lesioni, evitando il contagio e la formazione di crosticine.

Efficacia antivirale fin dai primi sintomi!

Ai primi sintomi applica un rimedio locale come Alovexlabiale Matita Cutanea 5% di Recordati, un medicinale in formato stick con aciclovir, farmaco antivirale che blocca la riproduzione del virus dell’herpes labiale e accelera la guarigione. Si consiglia di applicare il trattamento a partire dai 12 anni fino a 5 volte al giorno ad intervalli di circa 4 ore, continuando per almeno quattro giorni. Bisogna evitare di toccare le vescicole con le mani o con l’asciugamano per evitare il peggioramento o la trasmissione dell'infezione. La terapia deve essere continuata fino a 5-10 giorni, a seconda dell’andamento dell’infezione. Se si dovesse cominciare il trattamento dopo la comparsa delle lesioni, il medicinale si è dimostrato efficace nell'accelerare la guarigione e nell’alleviare il dolore. Il medicinale deve essere applicato direttamente sulle lesioni senza toccarle con le mani. Lo stick, che non lascia residui, è per uso personale e, una volta aperto, non deve essere condiviso con altri soggetti colpiti da herpes labiale. Un aspetto importante è riconoscere tempestivamente i sintomi che anticipano la formazione delle vescicole, per agire in modo precoce sull’infezione.

Favorire le difese immunitarie

Se il tuo sistema immunitario è debole e l’herpes labiale si ripresenta, puoi assumere papaya fermentata, nota per le proprietà antiossidanti e per il supporto nel favorire le naturali difese dell’organismo: l’integratore alimentare Phyto4life papaia fermentata 50 compresse di ÈQUI è a base del suo succo puro, ottenuto da un processo produttivo specifico che riduce sensibilmente l’esposizione al calore del frutto. Sono consigliate fino a 2 compresse al giorno, soprattutto in caso di difese immunitarie indebolite.

Proteggere le labbra

Mantieni sempre le labbra idratate e, soprattutto se hai già sofferto di herpes labiale, proteggile quando ti esponi al sole intenso con uno stick solare SPF50+, come Anthelios stick zone sensibili SPF50+ di La Roche-Posay. Garantisce una protezione dai raggi UVB e UVA per evitare la ricomparsa del virus in estate. Non contiene profumo, è resistente all’acqua, non è comedogeno ed è testato sotto controllo dermatologico e oftalmico: si può utilizzare anche per altre zone del viso come contorno occhi e contorno labbra!

 

Prodotti che potrebbero interessarti

Questo sito fa uso di cookie propri per migliorare la tua esperienza di navigazione e di terze parti per inviarti messaggi promozionali in linea con le tue preferenze. Se prosegui nella navigazione accetti l’uso dei cookie. Maggiori dettagli OK